logo hotel ristorante borducan varese
 

il Sacro Monte di varese

 

Antico luogo di culto mariano e meta di pellegrinaggi fin dall'antichità, il Sacro Monte trova la sua realizzazione all'inizio del Seicento quando il frate cappuccino G. Battista Aguggiari fece costruire una via che seguisse l'andamento del monte. Nacque così la "Via Sacra delle Cappelle del Rosario", disseminata di quattordici Cappelle raffiguranti i Misteri del Rosario.
La Via Sacra è un ampio viale acciottolato che sale per più due chilometri lungo le pendici del monte fino al Santuario di Santa Maria svolgendo un cammino scandito da quattordici cappelle dedicate ai Misteri del Rosario (il XV mistero è celebrato in santuario).
L'opera fu progettata dall’architetto Giuseppe Bernascone ai tempi del Cardinale Borromeo; al suo compimento contribuirono alcuni dei migliori artisti milanesi, ticinesi e veneti. I lavori per la costruzione del Viale delle Cappelle iniziarono nel novembre del 1604, ma la Fabbrica del Santissimo Rosario fu ufficialmente inaugurata il 25 marzo 1605. L'ideazione della Via Sacra, ad opera del padre cappuccino Giambattista Aguggiari, permetteva di offrire ai pellegrini un percorso strutturato che, oltre ad alleviare la fatica della salita, prima condotta lungo sentieri disagevoli, consentiva di giungere in santuario con buoni frutti spirituali, recitando il Rosario e meditando di cappella in cappella sul mistero in essa rappresentato. Il Sacro Monte di Varese contribuì a ribadire, in questa terra di confine e di passaggio, l'importanza della preghiera del Rosario, strumento pacifico contro la riforma protestante, offrendo, allora come oggi, un complesso di rara bellezza in cui la rappresentazione del fatto sacro si manifesta in forme scenografiche dall'alto valore didascalico. Percorso di fede, fatto di preghiera, meditazione, catechesi è dunque anche percorso di storia, arte, natura che, intrecciate in una realtà unica, rendono manifesta la forza educativa dell'esperienza della bellezza. In particolare da notare la settima cappella affrescata da Pier Francesco Mazzucchelli detto Il Morazzone. Alcuni affreschi sono molto più recenti e fra questi va segnalato quello eseguito nel 1983 da Renato Guttuso e intitolato "Fuga in Egitto". Al termine della via si giunge al santuario dedicato alla Madonna, che custodisce pregevoli opere artistiche seicentesche e il famoso altare delle scultore Rosati. Nel 2003 l'UNESCO ha iscritto il Sito "Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia" nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

campo dei fiori

Il Parco Campo dei Fiori domina la zona collinare varesina e la Pianura padana ed è delimitato a nord ovest dalla Valcuvia, a est dalla Valganna ed a sud dalla città di Varese. Comprende due importanti massicci, il Campo dei Fiori e la Martica, separati dalla Valle della Rasa, da dove nasce l'Olona. La particolare collocazione geografica e le caratteristiche geologiche hanno favorito l'instaurarsi di una vegetazione molto varia e ricca di presenze faunistiche.

 

Ordina elixir Borducan

Compilate i campi sottostanti per richiederci informazioni, sarete contattati al piú presto.

I campi con * sono obbligatori, si prega gentilmente di completarli per poter inviare la richiesta, grazie.

logo borducan

Hotel Ristorante Al Borducan - Sacro Monte di Varese

 +39 0332 22 05 67  
 +39 0332 82 27 21  
 P.IVA: 03405660121  
  Via Beata Caterina Moriggi 43, 21100 - Varese (VA)
  Powered by dnami.com

logo borducan logo borducan logo borducan